Storia e Sede

Il centro sportivo A.S.D. Avanti, in Strada Vicinale Villa Serena 4 - 70022 Altamura (BA)

campo img

A.S.D. Avanti, una storia che dura da quarant’anni.


Siamo intorno alla fine degli anni sessanta primi settanta. La città di Altamura, come altre realtà nazionali, è impegnata nella fase più intensa di sviluppo industriale e demografico, consequenziali ai periodi bui della seconda guerra mondiale. In questi periodi, nonostante tutto, negli spazi liberi e verdi, ogni piccolo pretesto per rincorrere una palla e animare partite di “ pallone “ era all’ordine del giorno. La passione per il calcio, già allora, era fortissima, e perché no sognata da tanti giovani. Tutto questo si tramutava a livello agonistico, e da qui nascevano le prime squadre, i primi tornei “le canicole“, le prime sfide tra squadre locali. Ed è proprio in questo contesto che nel 1965, nasce l’Associazione Sportiva Avanti, per volere del coordinatore dell’allora Partito Socialista Italiano di Altamura, Nicola Bordo, con l’aiuto economico dell’On. Lenoci, iscrive per la prima volta l’ A.S. Avanti ai campionati provinciali con una squadra in Terza categoria ed una nel settore giovanile.


I primi anni di attività (1965 – 1979)

Tra il 1965 e il 1966 l’A.S. Avanti, guidata dal presidente Bordo, milita come enunciato prima, nei campionati provinciali di Terza Categoria e nel Settore Giovanile, categoria quest’ultima, che vede emergere un ragazzo molto promettente, il grande Tonino D’angelo, che successivamente lo vedrà impegnato in Serie A tra le fila del Bari Calcio ed in Serie B con il Taranto Calcio. Dal 1967, la conduzione dell’ A.S. Avanti, è affidata allo Storico presidente Giuseppe Clemente, “ Peppino ” per glia amici, affiancato dal collaboratore, Mangione. Peppino Clemente, una persona patita per il calcio, ma soprattutto amante dei giovani, impegnava il suo tempo libero nel creare momenti di aggregazione sociale e ricreativi con loro, portandolo, proprio in quegli anni, a rifondare l’ A.S. Avanti iscrivendola nuovamente nei campionati di Terza Categoria. Nel periodo tra la fine del 1968 gli inizi del 1971 l’A.S. Avanti non sarà iscritta e nessun campionato. L’attività agonistica dell’associazione riprenderà nel 1972, sempre per volere del presidente Peppino Clemente e questa volta affiancato da un’altra colonna portante, di ieri e di oggi. di questa associazione, Domenico Cifarelli detto “ Mimmo “ in qualità di vice–presidente. In questi anni, la prima squadra dell’ A.S. Avanti, milita nel campionato provinciale di Terza Categoria, sotto la guida tecnica dell’allenatore barese Chirico, tra le cui fila giocavano giocatori, a quei tempi di spicco nel mondo dilettantistico nazionale, come Alvaro, Di Bari e Fazio.Tra il 1973 ed il 1974, il presidente Clemente, sempre a scopo sociale , per evitare che i giovani altamurani non prendano cattive strade, crea un’altra squadra giovanile chiamata la Brodolini, che, anche non riscuotendo grandi successi calcistici, vede emergere un giovanotto promettente, Domenico Cornacchia, anch’egli diventato calciatore di rilievo (Serie A : Atalanta, Napoli, Cagliari). Di rilevante importanza per l’associazione, sempre in questi anni, fu la partita amichevole disputata nello storico campo sportivo comunale Cagnazzi, contro la nazionale dello ZAIRE, un evento eccezionale per quei tempi, ottenuto grazie alla caparbietà ed alla passione per questo sport del presidente Clemente. Il 1976 per l’A.S. Avanti e per il presidente Clemente, è un anno importante: la promozione in Seconda Categoria, che purtroppo durerà solo due anni, sancendo il ritorno in Terza Categoria nel 1978, anno quest’ultimo che vedrà l’A.S. Avanti soffiarsi la promozione in Seconda Categoria a seguito di un ricorso, da parte di un’altra squadra altamurana, che comportò la penalizzazione dell’ A.S. Avanti di 12 punti in classifica. Il 1979, invece è l’anno del riscatto, dove l’ A.S. Avanti, riconquista per la seconda volta la promozione in Seconda Categoria.


Dal 1980 al 2000

In questi vent’anni l’A.S. AVANTI ALTAMURA, vive delle stagioni di stasi, attestandosi sempre nel campionato di Terza Categoria, ma mantenendo sempre viva l’attività del settore giovanile. Nel febbraio del 2000, la società, perde un tassello importante della sua storia, il presidente Peppino Clemente. Clemente, l’uomo che più di tutti ha creduto in questa associazione e che, per oltre trent’anni, ha dedicato la sua vita a questo nobile sport. Peppino ha lasciato un ricordo importante nell’ambito del calcio altamurano, e soprattutto nelle persone che gli sono state vicino in tutti quegli anni, come Mimmo Cifarelli, Salvatore Papangelo ed il figlio Pasquale Clemente, i quali lo ricordano con una frase che Peppino rivolse loro poco tempo prima di morire: << Mi raccomando, l’AVANTI non deve mai cessare di esistere!! >>. Infatti il desiderio del presidente fu esaudito. La guida della società fu affidata al figlio di Clemente, Pasquale, coadiuvato da Mimmo Cifarelli, Salvatore Papangelo e da Antonio Zermo.

 

Dal 2002 al 2006

Dal 2002 parte la svolta dell’A.S. AVANTI. Infatti, nel novembre di quell’anno, viene ingaggiato come allenatore Piero Moramarco, che porterà la squadra al 3° posto in classifica nel campionato di Terza Categoria. Per l’A.S. AVANTI ALTAMURA, il 2003, oltre ad essere segnato con l’ingresso di Moramarco alla guida tecnica della squadra, segna anche un anno di cambiamenti societari. Infatti, l’A.S. AVANTI ALTAMURA, viene fusa con un’altra società, l’A.S. DELFINI CALCIO, squadra impegnata nei campionati giovanili diretta da Moramarco, dando vita così all’ A.S.D. AVANTI DELFINI ALTAMURA. Alla presidenza di questa nuova società sportiva, viene nominato Franco Chironna (lo sarà solo per la s.s. 2003/2004), imprenditore altamurano, con la passione per il calcio, aiutato dai soliti Pasquale Clemente, Mimmo Cifarelli, Salvatore Papangelo, Giuseppe Lorusso e Piero Moramarco nelle veci di direttore tecnico. Ma non finisce qui. Nel 2004, altro avvicendamento societario, che vede l’ingresso come presidente, di un noto imprenditore altamurano, Lorenzo Fiore, anch’egli appassionato di calcio e ambizioso. Non a caso, la squadra militerà la stagione sportiva 2004/2005 nel campionato di Terza Categoria, questa volta guidata da mister Papangelo, guadagnando, grazie al ripescaggio tra le migliori classificate, la promozione in Seconda Categoria. Così inizia una nuova avventura per l’A.S.D. AVANTI DELFINI ALTAMURA. La stagione sportiva 2005/2006, riparte con la squadra affidata a mister Moramarco fino al febbraio 2006, e poi con mister Vincenzo Angelastri, ex “bomber” dell’ A.S. AVANTI ALTAMURA degli anni del presidente Clemente, concludendosi con un buon piazzamento nel campionato di Seconda Categoria. Importante, in questi quattro anni, è stata l’attività del settore giovanile svolta dall’A.S.D. AVANTI DELFINI ALTAMURA, grazie al suo direttore tecnico, Moramarco, che ha visto la società vincere il campionato dei Giovanissimi nelle stagioni 2004/2005 e nel 2005/2006. Ma ben più importante è la partecipazione a tornei di livello internazionale, come il VI Milano Football Festival 2005 ed il VII Milano Football Festival 2006, organizzato dalla F.C. Inter, con la categoria Pulcini e Giovanissimi, piazzandosi al 3° posto; l’ XI Torneo Internazionale Under 16 Gaetano Scirea, che vede impegnate squadre del settore giovanile come Juventus, Napoli, Empoli, Partizan Belgrado, Bari, Benfica e tante altre. Ma l’A.S.D. AVANTI DELFINI, non è solo calcio, infatti nella stagione sportiva 2006/2007, il presidente Fiore, coadiuvato sempre dal solito Moramarco, crea una squadra di Calcio a 5, che disputerà il campionato di serie C2, piazzandosi nelle ultime posizioni della classifica.


Dal sogno alla realtà

Il buon lavoro svolto da mister Angelastri nella stagione sportiva 2005/2006 trova come logica conseguenza la riconferma per la stagione successiva 2006/2007. Così il presidente Fiore, coadiuvato dal Direttore Tecnico, Moramarco, iniziano fin da subito a lavorare per ritoccare la squadra che dovrà affrontare il prossimo campionato. E se è vero come si dice che “ il buongiorno si vede dal mattino” , la squadra guadagnerà la promozione nel campionato di Prima Categoria, dopo aver disputato un buonissimo inizio di stagione, con delle fasi di calo, ma con un finale da mozzafiato, conquistandola grazie alla vittorie nei play-off. Questo, non è altro che il frutto di un ottimo lavoro svolto, in primis dal presidente Fiore che ha creduto fortemente nel progetto, ed in secondo momento - ma non meno rilevante – da chi con lui a permesso che lo stesso si realizzasse. Possiamo dire così, il sogno che lo storico presidente Clemente portava sempre con sé, è diventato realtà.


Storia Recente:
La storia recente, ci racconta quanto segue (con amarezza):

Il campionato era partito sotto buoni auspici con l'acquisto di alcuni giocatori di categoria, poi l'incantesimo si è spezzato, è arrivato il cambio di allenatore con Gianciotta subentrato ad Angelastri e, infine, due mesi prima della conclusione del campionato, le incomprensioni tra la società e i "senatori", con il conseguente abbandono della squadra da parte di questi ultimi. L'Avanti, già impelagata nella lotta per non retrocedere, ha dovuto così affrontare la parte più delicata della stagione con una rosa composta quasi esclusivamente dai giocatori provenienti dalle formazioni giovanili e la retrocessione è stata una logica conseguenza.
Questo "declassamento" ha causato una fortissima delusione da parte del presidente Lorenzo Fiore, il quale si è disimpegnato , provocando la quasi scomparsa dell'Avanti Delfini. Convinto dal suo staff, il Presidente ha deciso di ritornare all’antico, con la sua solita passione ritrovata ha deciso di iniziare con il solo settore giovanile. Nella stagione 2010/2011 è stato stretto un accordo di collaborazione con il Real Altamura e sopratutto non sono mancate altri tipi di collaborazioni con altre Società locali. Il pensiero fisso e di sfornare giovani talenti e sopratutto ricostruire una grande squadra. Dalla stagione 2010/2011 la concentrazione sul settore Giovanile ha portato tantissime soddisfazioni alla nostra ASD Avanti, infatti i ragazzi di Mister Angelastri e Cutecchia, vincono il loro girone, sfiorando (sola una maldestra direzione di gara toglie questa soddisfazione) la vittoria del girone finale. La partecipazione al Basilicata Cup, aggiudicandosi il secondo posto, partecipazione al torneo Telethon di Tursi con gli Esordienti classificati terzi e la vittoria dei Pulcini alla manifestazione "Sei Bravo a Scuola" organizzato a Toritto. La società ancora una volta dimostra un forte attaccamento alla storia dell'ASD Avanti e in occasione del suo quarantesimo anno ha deciso di riprendere la sua vecchia denominazione. Tantissime le manifestazioni svolte quest'anno, particolare è stata la partecipazione al torneo internazionale  "Gaetano SCIREA UNDER 16". Durante la manifestazione è stato realizzato un'annullo speciale di Poste Italiane dedicato alla nostra ASD Avanti.

Il Presidente Lorenzo FIORE, dopo aver inseguito per più anni un progetto di affiliazione ad un Club Blasonato come Scuola Calcio, da questa stagione ha finalmente centrato l'obiettivo sottoscrivendo un'accordo triennale con l'AC MILAN. Nella Scuola Calcio sarà utilizzato il metodo Milan per far crescere i nostri piccoli campioni.

Continueremo con il dedicarci completamente al settore giovanile, tutti gli sforzi possibili saranno indirizzati alla loro formazione calcistica e soprattutto di vita, magari cercare di avvicinare questa grande realtà locale ad una grande Società Nazionale. La speranza è che la storia sia aggiornata con l’inserimento di nomi di giovani campioni e della grande squadra che il Presidente Clemente Sognava. Dopo aver fatto fantastiche cose con i ragazzi nell'ultimo triennio nella stagione 2016 2017 ancora una volta è avvenuto un riassetto societario dell'Avanti. Infatti dopo circa 12 anni Lorenzo FIORE per impegni lavorativi cede dalla carica di Presidente. A lui subentra dopo aver svolto la mansione di Direttore Generale nel giugno 2016 Gerardo SANTANGELO. Conoscitore di  calcio Giovanile e appassionato di statistiche il neo Presidente è stato per diversi anni inserito nell'organigramma del torneo Under 16 Coppa Gaetano Scirea. Infatti la Ventesima Edizione è stata diretta con eccellenti risultati da Lui personalmente, ottenendo eccellenti risultati con il coinvolgimento di 16 squadre provenienti da 5 continenti. Ha fortemente voluto proseguire con l'affiliazione  con l'A.C. MILAN e sopratutto è il fautore dell'acccordo con la prima squadra altamura la Team Altamura, il quale accordo prevede la cura del settore giovanile della Team Altamura. Ha trasformato insieme al suo Staff la scuola calcio riconosciuta FIGC in Elite, dando ancora più spessore al progetto Accademy. Il logo dell'Avanti rimane il Leone alato, che stringe tra le sue fauci un pallone, all'interno di uno scudo del tipo "antico francese" diviso in due mezzi con i colori sociali dell'A.S.D Avanti.. il bianco rosso.

 

logo smallLa sede sociale  e il centro sportivo dell'A.S.D. Avanti Altamura è in Strada Vicinale Villa Serena 4 70022 Altamura (BA)
P.Iva 06213260729

Partnership

                                                                                                    Scireacup

364168
Your IP: 54.225.57.120
Server Time: 2017-09-25 16:46:37